Un buon divano è spesso ciò che c’è di più efficace per imbastire una conversazione. (Pierre Dac)

T.G.I.F (Thanks God, it’s Friday)… E’ arrivata la fine della settimana, abbiamo lavorato sodo e stasera ci meritiamo un po’ di relax!

Qual è l’oggetto del desiderio quando si torna a casa dopo una giornata pesante e si ha solo voglia di poltrire? Il divano! Protagonista indiscusso della zona giorno e arredo imbottito per eccellenza,  il sofà è una delle scelte fondamentali per la vostra casa.

Ecco di seguito 5 regole per orientarsi correttamente tra i tanti modelli in commercio!

FATE ATTENZIONE AL COMFORT

Prima di tutto deve essere comodo: a meno che non siate in affitto o in una casa per le vacanze, quindi in una situazione abitativa temporanea, non risparmiate proprio sull’arredo che utilizzerete di più insieme al letto. Il design di un divano non deve essere solo bello, ma anche e soprattutto ergonomico: perciò controllate che i cuscini siano morbidi, ma sostengano bene il peso del corpo e che lo schienale non sia troppo basso, lasciando l’area delle spalle senza l’adeguato appoggio.

Divano Flexform, modello Groundpiece, design A. Citterio

PUNTATE SULLA QUALITÀ DEI MATERIALI

Scegliete un rivestimento di facile manutenzione, soprattutto se avete degli ospiti a 4 zampe come coinquilini: preferite le fibre naturali come il cotone o il misto lino (avendo una lavorazione a trama,  sono però poco adatte ai gatti) oppure la pelle, l’eco-pelle o l’alcantara (che in generale conferiscono un aspetto più serio e lussuoso al vostro arredo).

Divano Living Divani, modello Extrasoft, design P. Lissoni

SCEGLIETE LA DIMENSIONE GIUSTA

Senza dubbio il divano è il pezzo forte dell’area living, ma non deve essere troppo ingombrante – anche se le immagini sulle riviste ci affascinano con composizioni molto spaziose e divani davvero giganteschi. Se amate rilassarvi in posizione semi-sdraiata e non avete lo spazio per una chaise-lounge, provate ad abbinare un pouf: il vantaggio è che potete spostarlo in caso di ospiti ed utilizzarlo come seduta!

Divano Moroso, modello Gentry, design P. Urquiola

NON RINUNCIATE ALLO STILE

Quando pensiamo al divano, siamo senza dubbio tentati di sceglierlo di un colore neutro, “che vada bene con tutto”. Questa regola è sempre valida, ma a volte il divano può essere l’oggetto più originale del vostro interior design, per colore o per forma. Ricordatevi che la monotonia nelle palette di colore non è mai la carta vincente: quindi scegliete il vostro colore preferito e, se è in accordo con tutto il resto dell’arredamento, osate!

Divano Pianca, modello Limbo

Divano Baxter, modello Chester moon, design P. Navone

ABBINATE CUSCINI DI VARIE DIMENSIONI

Infine come dimenticare l’accessorio immancabile, ovvero i cuscini? Come vi abbiamo suggerito più volte, secondo noi, sono proprio quel complemento d’arredo che potete cambiare frequentemente: in contrasto con il colore del divano, decorati con una stampa o una grafica, sperimentate diversi abbinamenti e stupite i vostri ospiti ad ogni appuntamento con qualcosa di nuovo!

Divano B&B Italia, modello Arne, design A. Citterio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *