Sunday quick moodboard – visitiamo la casa del pane ad Aspen

Pubblicato da crisaledesign il

Qualche tempo fa vi avevamo segnalato i progetti entusiasmanti di alcune cantine, sperse tra i vigneti del Piemonte…! Oggi invece vogliamo parlarvi di un edificio chiamato Paneum, “La casa del pane”, progettato dal famoso studio di architettura Coop Himmelb(l)au vicino ad Asten, un piccolo centro di soli 6300 abitanti nel cuore della campagna austriaca. Lo studio, guidato da Wolf D. Prix, è uno di quelli che davvero stanno cambiando lo stile delle città, grazie a una visione progettuale molto all’avanguardia. Il nome dello studio è già molto particolare: Coop Himmelb(l)au infatti nasce dal gioco di parole che si forma leggendo o no la lettera “l” che viene scritta tra parentesi. Tradotto in italiano significa cooperativa di un edificio che sta in cielo.

I loro progetti sembrano sfidare le leggi di gravità: maestosi nelle dimensioni e dirompenti nelle proporzioni. Ricordano molto quelli di altri grandi studi di architettura contemporanei, quali Zaha Hadid, Frank O. Gehry, Peter Eisenman, che vennero infatti messi a confronto nella mostra “Deconstructivist Architecture” al Museum of Modern Art di New York nel 1988, insieme a Daniel Libeskind, Rem Koolhaas, Bernard Tschumi e a Coop Himmelb(l)au.

Anche questo ultimo progetto, Paneum, si presenta come qualcosa di totalmente nuovo e diverso. Il cliente é  un’ azienda che produce  farine e ingredienti per prodotti da forno, è che voleva  un Centro di Informazione e un Forum per eventi dell’azienda.

Come si può vedere dalle foto, il Paneum è composto da due elementi: un edificio di base a forma di parallelepipedo, che funge da hall e sale per eventi  al di sopra del quale si erge un’area espositiva su due piani, dalla forma morbida e ondulata, dove si possono ammirare quadri, manufatti e piccoli oggetti che ripercorrono la storia del pane.

La separazione funzionale e stilistica tra le due parti dell’edificio é inoltre sottolineata da materiali diversi: il piano terra è in cemento a vista, la parte superiore ha una struttura in legno lamellare rivestita con lastre in acciaio.

Vi è piaciuto? Se fate un giro in Austria passate e vederlo e inviateci le foto!

Fonte: Elledecor e coop-himmelblau.at


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *