Dream house- “Urban chic” olandese

Ecco un’altra puntata della rubrica che ci porta a spasso per i più belli e interessanti “appartamenti da rivista”!

Re Use è il titolo emblematico scelto dallo studio Global Architects per descrivere la ristrutturazione di un trilocale a L’Aia situato all’ultimo piano di un palazzo borghese del XX° secolo.

L’intervento  punta sulla valorizzazione delle proporzioni originali degli interni, senza compromettere l’esperienza spaziale complessiva data da uno stile contemporaneo, fluido e minimale .

Il risultato è un mix perfetto e affascinante che combina alcuni dettagli d’inizio Novecento, pezzi d’arredo unici e restaurati, con prodotti  di design contemporaneo e oggetti Ikea.

A voi il giudizio!

La muratura storica in mattoni della sala da pranzo e la struttura in cemento del camino sono state lasciate a vista e vengono valorizzate dal bianco ottico dell’intonaco e dell’arredo.

Il cuore dell’appartamento sono la sala da pranzo e il soggiorno separati da una parete attrezzata che nasconde il frigorifero, la dispensa, la lavatrice e che sul lato del salotto diventa una libreria e un porta legna.

La boiserie attrezzata divide chiaramente gli spazi, senza però compromettere il senso di ariosità e luminosità degli ambienti: infatti la luce attraversa completamente l’appartamento e scolpisce i dettagli.

Il soggiorno sconfina in una terrazza panoramica affacciata sui tetti de L’Aia, dove i proprietari spesso organizzano barbecue all’aperto.

Fonti:

ElleDecor – STILE URBAN CHIC E VISTA PANORAMICA A L’AIA

Global Architects – website

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *