Smart Home – La casa domotica del futuro

Qual è il vostro desiderio più grande quando tornate a casa alla sera? Trovare la musica e le luci accese in soggiorno oppure entrare nella vasca da bagno già piena d’acqua calda?

Entrambe queste richieste possono essere realizzate con un progetto di DOMOTICA!

L’idea di connettere e automatizzare la casa non è nuova ed è sempre stata molto attraente. La tecnologia e il senso di controllo hanno fatto da traino per la corsa all’informatizzazione delle nostre vite domestiche.

La casa domotica è dotata di un sistema elettronico autonomo e completo che gestisce diverse attività e interagisce con i propri dispositivi tecnologici. [Immagine via web]

Tecnicamente, la domotica si occupa di automatizzare e far interagire i sistemi elettrici ed elettronici della propria abitazione, per renderla più confortevole – ad esempio gestendo la climatizzazione e l’illuminazione-, ecologica -ottimizzando i consumi- e sicura -monitorando costantemente la proprietà. Un impianto domotico può avere diversi livelli di complessità, a seconda del numero e della tipologia dei dispositivi da controllare; viene impostata una centralina che, anche da remoto, permette di gestire e verificare i livelli di sicurezza e i consumi.

CASA - DL

Professionista: nauarchitetti [Via Houzz]

Senza entrare nel dettaglio, dal momento che l’argomento è complesso e necessiterebbe di una lezione universitaria, ecco un breve elenco di alcuni scenari base che si possono programmare:

  • Gestire l’illuminazione regolando l’accensione e lo spegnimento delle lampade 
  • Automatizzare tende e sistemi di oscuramento 
  • Controllare i sistemi antintrusione da remoto con uno smartphone o tablet
  • Regolare la temperatura ambientale attraverso l’accensione dei sistemi di climatizzazione estiva e invernale
  • Visualizzare i consumi e gestire i carichi di energia degli elettrodomestici

La casa del futuro quindi sarà più ecologica, sicura, interattiva e connessa ai nostri dispositivi portatili. Per ora un progetto completo così richiede un elevato investimento e quindi è associato ad appartamenti o ville di lusso. Entro pochi anni, però, questa tecnologia sarà più economica e davvero cambierà il nostro modo di vivere la casa!

The Number 6

Professionista: Gruppo Building [Via Houzz]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *